SEO: i consigli per il 2018

Il 2018 rappresenta un anno molto importante per l’affinamento di molte tecniche SEO rivolte sia ai motori di ricerca ma anche ai social media. In base alle ultime specifiche di Google, un buon lavoro SEO farà ottenere degli ottimi risultati nell’indicizzazione dei motori di ricerca.

Di seguito troverete alcuni consigli da seguire per fare un ottimo lavoro.

Velocità di caricamento e compatibilità mobile

In ottica SEO, è imperativo alleggerire i siti e le landing page, ottimizzando le immagini, evitando attese per il caricamento di video e scegliendo servizi di hosting ad alte prestazioni.

Inoltre, poichè i motori di ricerca danno vantaggio ai siti mobile friendly, è preferibile progettare il sito con tecnologia responsive. A tale scopo, si consiglia di inserire i tag “viewport” nei meta ed effettuare un redirect delle versioni “m” del sito se c’è ne fosse bisogno per non perdere il posizionamento.

Keyword ad-hoc

I motori di ricerca premiano parole chiave mirate e penalizzano coloro che tendono ad usare in modo spropositato keyword non inerenti pur di attirare traffico.

Le parole chiave che scegliamo per ogni pagina andranno inserite dove possibile prestando attenzione ai meta title e description, ai tag dei paragrafi H1, H2 e H3 e alle immagini. Infatti dovranno essere rinominate con dei nomi appropriati e i tag alt e title non andranno lasciati vuoti.

Nessun duplicato

È necessario eliminare nel sito le pagine con URL doppione, magari duplicate per mantenere una vecchia versione o per errore. Bisogna eliminare tutte quelle in soprannumero mantenendo quella con un miglior posizionamento sui motori di ricerca.

Per evitare l’insorgere degli errori 404 sarà molto utile non cancellare semplicemente la pagina ma impostare un redirect o agire con la direttiva disallow sul robot.

Call-to-action

Nel 2017 sono state una delle risorse più in crescita per quanto riguarda il coinvolgimento del pubblico internauta. Nel 2018 avranno lo stesso successo e saranno essenziali per agire direttamente sulle conversioni e sulla frequenza di rimbalzo.

Naturalmente bisogna stare attenti a confezionare bene lo strumento altrimenti i motori di ricerca potrebbero penalizzare il sito. Per cui è importante utilizzare collegamenti attinenti al tema della pagina con normali messaggi che invitano all’azione l’utente come per esempio “Scopri”, “Prova”, “Scarica”, “Prenota”, ecc.

Leave A Comment