5 Soluzioni per mantenere una lista a prova di “unsubscribe“

da / martedì, 05 maggio 2015 / Pubblicato in Digital Marketing

I guru del digital marketing sostengono che avere liste di migliaia di persone è inutile se non li si mantiene fidelizzati. Ecco 5 motivi per abbandonare una newsletter e 5 soluzioni per mantenere una lista a prova di “unsubscribe“:

  1. Evitare la sottoscrizione ingannevole: il modo più elementare per perdere iscritti è iscriverli senza avere il consenso esplicito e reale come per esempio abbinare la sottoscrizione parallelamente ad un acquisto.
  2. Evitare la produzione di email dilettantesche: è importante scegliere il giusto formato e soprattutto testarne il rendering sui vari dispositivi. Il primo impatto con una newsletter è visivo, per cui il look dell’email può determinare il successo o l’insuccesso di una comunicazione, a prescindere dalla bontà dell’offerta.
  3. Evitare l’invio di sole email commerciali: l’utente dedicherà qualche minuto in più alla lettura del messaggio a patto di trovare qualcosa di utile a livello informativo. Quindi è importante inserire suggerimenti, consigli su prodotti, approfondimenti per ottenere un valore aggiunto.
  4. Evitare l’invio di contenuti non utili: è fondamentale dividere la nostra lista e cercare di mandare messaggi specifici a sottogruppi ben definiti. Infatti mandare una promozione su abiti da donna a tutta lista potrebbe provocare la cancellazione degli uomini.
  5. Evitare l’invio esagerato di email: una newsletter dovrebbe essere inviata non prima di 1 settimana di distanza dalla precedente. Nulla stanca più dell’invadenza.

Cercando di seguire questi suggerimenti, potremo veder ridurre il numero di cancellazioni.

Lascia una risposta

Devi essere loggato per commentare.

Su